Appendice 8 - Torre di Cigliano


CiglianoQuesta torre sarebbe di poco posteriore a quella del vicino Vico Schiano, generalmente conosciuta come la Torre del Cierco.
Nelle schede del Catalogo della S., quest’ultima si collocherebbe alla metà del XVI secolo, e quella detta di Cigliano nella seconda metà dello stesso secolo.
La pianta appare redatta più sulla base della mappa catastale, che non sul rilievo aerofotogrammetrico della zona, coincidente, salvo i segni grafici distintivi adottativi, con la carta in [128].

 

 

La Scheda

Provincia e Comune: Napoli, Forio
Luogo: angolo Via G.Morgera  - Strada vicinale Casa Lombardi.
Oggetto: Torre.
Catasto: F.17 part. 412.
Cronologia: Seconda metà del XVI secolo.
Autore: Ignoto.
Dest. Originaria: Torre di difesa e rifugio.
Uso attuale: Rudere.
Proprietà: Privata.
Vincoli: Leggi di tutela P.R.G. e altri: 1497 del 1939.

TIPOLOGIA EDILIZIA – CARATTERI COSTRUTTIVI
Pianta: Circolare.
Coperture: Assente.
Volte e solai: Assente.
Scale: Assente.
Tecniche murarie: Muratura in pietrame di tufo.
Pavimenti: Battuto di lapillo.
Decorazioni esterne: Assente.
Decorazioni interne: Assente.
Arredamenti: Assente.
Strutture sotterranee: Assente.

DESCRIZIONE
Della torre detta di Cigliano, allo stato attuale, si distingue soltanto parte della muratura utilizzata come parete di un vano al piano superiore dell'abitazione, all'interno della quale risulta inglobata. I resti del paramento in muratura di tufo intonacata risultano sufficienti tuttavia ad individuarne la forma circolare della pianta.

NOTE COSTRUTTIVE. NOTIZIE STORICO-CRITICHE
Gli eventi che causarono la distruzione della torre ed il periodo in cui avvenne, non risultano tramandati da alcuna documentazione. E’ possibile tuttavia ritenere che durante il corso di intensa attività sismica che colpì soprattutto la parte alta di Forio tra il 1861 e il 1883 la costruzione sia stata talmente danneggiata da ritenere opportuno l’abbattimento della parte lesionata. La sua costruzione risale ai primi anni della seconda metà del XVI secolo, in quanto, salvo eccezioni, furono le torri cilindriche le prime ad esser costruite rispetto alle torri quadrate.

Sistema urbano: Centro rurale.

Rapporti ambientali
La localizzazione della torre ad un livello più alto rispetto alla quota stradale, necessaria alla funzione di avvistamento e di riparo cui era destinata, ne ha determinato in tempi sicuri l’isolamento favorendone conseguentemente la perdita d’identità.

Altre notizie
Disegni e rilievi: novembre 1979
Mappe: Rilievi aerofotogrammetrici al 2000 e 5000.
Documenti vari:
Relazioni tecniche
Riferimenti altre schede:
Compilatore della Scheda: Arch. Raffaela Maria Cianciulli (nov. 1982, rev. Nov. 1988)

Conclusioni e proposte

Occorrono altri interventi sul luogo, per migliorarne la conoscenza. Testi sui terremoti, del 1881 e 1883, potrebbero fornire qualche ulteriore informazione.
Anche da verificare quanto detto in [56], pag.625, dove questa torre è posta fra le quadrate, datandone al 1894 la proprietà di Francesco Paolo Patalano.

SU